eSquare
  Bideceinge
Antonietta Campilongo
anto.camp@fastwebnet.it
www.provincia.roma.it
 
Data di Pubblicazione mercoledì 11 febbraio 2009

Quando dal 24 Febbraio al 08 Marzo 2009
Orari dal lunedì al sabato ore 16.30 - 19.30
Dove ISA Istituto Superiore Antincendi - Roma

Manifestazione articolata in due eventi facenti parte di un unico progetto. Bideceinge - “siate il cambiamento che vorreste vedere nel mondo” (Gandhi) con Vernissage per Martedì 24 febbraio 2009 alle ore 17.00. Idee e progetti per un mondo sostenibile, presentazione a cura di Francesco Giulio Farachi.
Artisti: Artisti Innocenti, Roberto Angiolillo, Gian Paolo Bonani, Sara Bonetti , Elena Bonuglia, Antonella Boscarini , Nello Bruno, Antonietta Campilongo, Stefano Cannone, Silvia Castaldo, Cristina Castellani. Antonella Catini, Antonio Ceccarelli, Anna Costantini, Paola de Santis, Alfredo Di Bacco, Michele Di Tonno, Stefano Fanti, Elena Ferrini, Daniela Foschi, Teferi Gizachew, Francesca Guarini,Pier Maurizio Greco, Rosella Lenci, Carmelo Leone, Caterina Maggia, Gabriella Marchi, Mario Marchi, Fulvio Martini, Stefano Marziali, Francesco Maestria, Mariella Miceli, Consuelo Mura, Gianfranco Nonne, Aldo Palma, Adolfo Picano, Simonetta Pizzarotti, Elettra Porfiri, Loredana Raciti, Grazia Ribaudo, Serafino Rudari, Linda Schipani, Gloria Vanni, Giuseppe Viglione.

Evento collegato alla mostra, Convegno La strategia della lumaca - Per una società della misura: idee e pratiche di un altro sapere ed un altro saper fare. Venerdì 26 febbraio 2009 dalle ore 9.30 alle 19.00. Mattina 9.30 -13.30 Sala Di Liegro Presiede Adriano Labbucci Saluti dell’Assessore alle Politiche culturali Cecilia D’Elia Luigi Straffi - presidente Associazione Neworld. Presentazione del convegno e della mostra tematica Serge Latouche - Professore emerito Università XI Paris-sud Crisi e decrescita. Riccardo Troisi - presidente del Consorzio Città dell’Altra Economia. Esperienze solidali per una nuova economia di giustizia. Piero Bevilacqua - Ordinario di Storia contemporanea Università La Sapienza di Roma Il benessere collettivo che può salvare l’ambiente e cambiare la politica. Silvano Falocco - A.D. Soc.Ecosistemi. Le Istituzioni e gli attori per una economia leggera. Denise Lancia - presidente Associazione Palocco per Kyoto.Palocco, un borgo sostenibile.
Ore 13,30 pausa buffet biologico Pomeriggio 15.00 - 19.00 Sala del Consiglio
Saluti del presidente del Consiglio della Provincia di Roma Pina Maturano Enrico Fontana - Consigliere Regione Lazio. La politica della convenienza: valori, linguaggi, strumenti di un cambiamento desiderabile. Maurizio Pallante - fondatore del movimento per la decrescita felice.
Il programma politico della decrescita Erika Lombardi - MAG Roma cooperativa. La finanza autogestita: le MAG. Giada Saint Amour Di Chanaz - Associazione La Casa del cibo Agricoltura, cibo e città: Come agire per restituire ai cittadini una catena alimentare ecologica? Paolo Piacentini – presidente Ente Parco Monti Lucretili Esperienze di decrescita in un Parco naturale regionale. Serge Latouche - intervento conclusivo e dibattito. Un convegno sulla “decrescita” per una società più vivibile.
La scelta di promuovere un convegno sulla “decrescita” ed una mostra ad esso collegata muove dall’idea di fare opera di sensibilizzazione verso i cittadini tutti e verso gli amministratori pubblici dei Comuni della Provincia di Roma nell’intenzione di sollecitarli ad avviare dibattiti e sperimentazioni localmente su un’altro modo di pensare la società. Sul tema della decrescita c’è oggi un grande interesse come dimostrano negli ultimi mesi il fiorire di incontri, la pubblicazione di numerosi libri ed articoli sui quotidiani e sulle riviste, ed anche sul web. Va ricordato che la teoria della decrescita, ha ispirato esperienze pratiche in diversi paesi tra i quali anche il nostro, esperienze interessanti ed utili per la formazione di una nuova cultura della sobrietà e di un cambiamento degli stili di vita.
Attraverso gli apporti teorici e pratici del convegno e le elaborazioni creative della mostra (che include varie discipline artistiche), si vuole veicolare un messaggio che espliciti i limiti della società dello sviluppo nonché la contraddizione del concetto culturale ed economico a suo sostegno definito sviluppo sostenibile che ne dovrebbe rendere praticabile l’attuazione.
L’una ha posto come valore predominante e parametro del progresso umano la crescita economica, lo sviluppo tecnologico, il produttivismo ad oltranza ed il consumo, l’altro tenta di attenuare gli effetti della devastazione dell’ambiente, del degrado sociale e culturale e della qualità della vita, proponendo uno ‘sviluppo controllato’, meno distruttivo ma in realtà sempre assoggettato ad una logica di crescita abnorme ed esponenziale. La teoria dello sviluppo sostenibile pone come inevitabile l’espansione delle attività, anzi tramite essa, sostiene, si potranno risolvere i problemi connessi all’ambiente e all’aumento della popolazione mondiale; nessun’altra alternativa di modello organizzativo che tenga conto della “finitezza quantitativa” delle risorse e dei limiti di saturazione del pianeta è stata sin’ora esplorata fino in fondo.
Insomma a ben vedere, il risultato dell’ultimo secolo di esasperazione produttiva (e finanziaria, ne abbiamo i risultati evidenti sotto gli occhi) ha reso il mondo un posto meno salubre e vivibile, con parecchi problemi dovuti ad uno sfruttamento incontrollato delle risorse, paradossalmente in fase di impoverimento per una distribuzione iniqua della ricchezza e sofferente per le crescenti disuguaglianze sociali.

Torna all'elenco  Torna all'elenco
invia questo comunicato stampa  invia questo comunicato stampa
 
PARTITA IVA 01340150356   Sviluppato da CABER Informatica srl
Invio Comunicato Stampa Invio Comunicato Stampa
Invia tramite email il comunicato stampa corrente ad un'altra persona.
All'email puoi inserire anche delle note supplementari che accompagneranno il comunicato.
Chiudi

Destinatario (*)
Note aggiuntive
Mittente (*)

(*) Campi Obbligatori